Des états de vie chrétienne et de la vocation La jeune fille et la vierge chrétienne La mère selon le coer de Dieu Le livre des petits enfants Livre de tous Le Culte et l'Imitation... L'oeuvre des vocations Le jeune homme comme il faut Heureux les cœurs purs L'Etat religieux

Processo di beatificazione del Venerabile P. Jean Battista Berthier MS

Jean Berthier
Tipografia

Il 21 maggio del 2018 la Congregazione delle Cause dei Santi ha promulgato il decreto sulle virtù eroiche del Fondatore dei Missionari della Sacra Famiglia, il Venerabile P. Jean Battista Berthier MS.

Adesso per la beatificazione del Venerabile P. Jean B. Berthier occorre un miracolo, attribuito alla sua intercessione.
Miracolo inspiegabile
Già in epoca medievale si fece ricorso a Periti Medici per i quali, il 17 settembre 1743, fu creato un Albo specifico da Benedetto XIV. ln quell'occasione il papa Benedetto XIV fissò sette criteri, che sono rimasti immutati fino ad oggi:

1. Che ci sia la certezza della malattia e vi sia una documentazione esauriente.
2. Che si tratti di infermità grave perché non si può dichiarare miracolosa la guarigione di una malattia benigna.
3. Che sia una malattia organica, cioè che riguardi un organo o una funzione dell'organismo. Quindi tutte le patologie nervose e psichiatriche sono automaticamente escluse.
4. Che la guarigione sia istantanea, immediata e inattesa.
5. Che non sia dovuta ad un trattamento medico precedente.
6. Che la guarigione sia completa, perfetta.
7. Che sia una guarigione durevole e definitiva.

E cosa dopo?
“Il miracolo richiesto deve essere provato tramite un’apposita istruttoria canonica, seguendo una procedura analoga a quella per le virtù eroiche. Si conclude anche essa con il relativo decreto. Promulgati i due decreti (cioè circa le virtù eroiche e circa il miracolo) il Santo Padre decide la beatificazione che è la concessione del culto pubblico, limitato ad un ambiente particolare. Con la beatificazione al candidato spetta il titolo di Beato. … Per la canonizzazione occorre un altro miracolo, attribuito all'intercessione del Beato e avvenuto dopo la sua beatificazione. Le modalità dell’accertamento dell’asserito miracolo sono uguali a quelle seguite per la beatificazione. Per la canonizzazione si intende la concessione del culto pubblico nella Chiesa Universale. Ne è coinvolta l’infallibilità pontificia. Con la canonizzazione, al Beato compete il titolo di Santo”. (Nota circa la procedura canonica delle Cause di beatificazione e di Canonizzazione [Aggiornamento: 11.03.2001]. A cura della Congregazione delle Cause dei Santi.)