16.10.2016 - 108 anni dalla morte di P. Jean Berthier

Jean Berthier
Tipografia

P. Jean Berthier

Carissimi Confratelli

oggi ringraziamo al Signore per il dono del nostro Fondatore P. Jean Berthier e preghiamo per la sua beatificazione chiedendo le grazie per la nostra Congregazione, particolarmente per i formatori e i formandi.

P. Edmund Jan Michalski MSF

Superiore Generale

Il 16 ottobre celebriamo i 108 anni dalla Pasqua del nostro Fondatore, il Servo di Dio Padre Jean Berthier, nato il 24 febbraio 1840 a Châtonnay in Francia. 

Il panorama di Châtonnay  (clicca sulle foto per ingrandire)

 La chiesa dove è stato battezzato P. Jean

Interno della chiesa

La chiesa oggi

Il battistero dove il piccolo Jean Berthier è stato battezzato

P. Berthier era un Saletino, molto devoto alla Madonna di La Salette. Della apparizione della Madonna a La Salette gli ha raccontato la nonna quando aveva solo sei anni. Il 16 marzo 1861 come già seminarista del seminario maggiore di Grenoble si recò a La Salette in un pellegrinaggio e questo fu il punto focale per la sua vocazione - decise di diventare missionario di La Salette. Il 14 luglio 1862 entrò nel noviziato dei Missionari Saletini che però a causa della sua salute doveva rompere ben tre volte. Il 20 settembre 1862 fu ordinato sacerdote. L'08 settembre 1865 emise i primi voti e cominciò il suo lavoro come missionario e scrittore (ha scritto tanti libri). 

P. Jean Berthier a La Salette

P. Berthier nella sua vita religiosa e sacerdotale fu colpito profondamente dalle parole di Gesù: “La messe è molta, ma gli operai sono pochi!” (Mt 9,37 ).

Questa Parola di Gesù Cristo l’ha personalmente indotto a dedicare tutta la sua vita come Missionario di La Salette al servizio dell’apostolato e della preoccupazione per gli operai nella vigna del Signore.

Questa Parola infine lo spinse, dopo tanti anni di lavoro sacerdotale sulla montagna di La Salette e in tutta la Francia, a fondare una Congregazione Religiosa, la quale, come lui, prendesse parte alla missione della Chiesa e raccogliesse giovani persone per questo servizio. 

L’appello del Papa Leone XIII per la promozione delle missioni da una parte e la disponibilità al servizio missionario di tanti giovani, che per motivi dell’età e della povertà venivano tenuti lontani dal loro ideale di vita, dall’altra fornirono dei concreti impulsi per questa fondazione. P. Berthier vide questi giovani e proprio da qui sorse l’idea di fondare una nuova congregazione missionaria. L’11 gennaio del 1895 P. Berthier ricevette il permesso dei superiori Saletini di fondare una nuova congregazione per le vocazioni tardive.

P. Berthier li accolse nella sua comunità religiosa a Grave in Olanda e volle che essi, seguendo Cristo con una vita secondo i consigli evangelici, si mettessero al servizio delle missioni nella Chiesa.

Casa a Grave

Il Papa Leone XIII incoraggiò P. Berthier a dar inizio a questa “opera adeguata ai tempi”. 

La data della fondazione della Congregazione dei Missionari della Sacra Famiglia è il 28 settembre 1895 quando è stato emesso dal vescovo Van de Ven della Diocesi Bois-le-Duc in Olanda il decreto della erezione della prima casa religiosa dei Missionari della Sacra Famiglia. 

Decreto della fondazione della Congregazione dei Missionari della Sacra Famiglia

In seguito la comunità religiosa ottenne l’approvazione ufficiale con il “decretum laudis” il 16 giugno 1911, tre anni dopo la morte del Fondatore.

  

Nel frattempo, la comunità religiosa si sviluppò nei continenti e si diffuse in tante nazioni. A ottobre del 1907 contava 14 sacerdoti, 39 studenti di teologia, 27 di filosofia e 75 allievi nella scuola apostolica. Oggi conta 779 membri di cui 5 vescovi, 604 sacerdoti, 48 fratelli religiosi e 122 seminaristi. I Missionari della Sacra Famiglia lavorano in 24 paesi in tutto il mondo.

P. Berthier morì il 16 ottobre 1908 a causa della polmonite all’età di 68 anni. È stato sepolto nel cimitero di Grave, ma oggi il suo corpo è deposto a La Salette, il suo luogo preferito, dove per tanti anni della sua vita rendeva culto alla Madonna di La Salette, Patrona della Congregazione dei Missionari della Sacra Famiglia.

P. Jean Berthier dopo la sua morte

La tomba del Fondatore a Grave in Olanda (oggi a La Salette in Francia)

A sinistra - la cappella sopra la tomba di P. Berthier a La Salette

Oggi P. Jean Berthier è il Servo di Dio. Il suo processo di beatificazione è già in fase d’attesa del decreto sulla eroicità delle virtù. Il Card. Amato della Congregazione per le Cause dei Santi ha promesso nella lettera del 19 settembre 2016 che la commissione teologica esaminerà il Positio sotto questo aspetto a ottobre del 2017. Preghiamo per la beatificazione del nostro Fondatore:

Padre, fonte di ogni grazia, che hai donato al tuo servo Jean Berthier in modo luminoso i doni della preghiera e dell’apostolato, affinché il nome del tuo Figlio si diffondesse tra le nazioni, aumentasse il numero delle vocazioni religiose e missionarie e si estendesse lo spirito della Sacra Famiglia tra le famiglie e tra i popoli concedi che Chiesa lo annoveri tra i Santi, affinché l’esempio della sua vita e del suo zelo apostolico ci porti a cercare solo la tua gloria e la salvezza dei nostri fratelli. Per Cristo nostro Signore. Amen.

 

Più Letti

Ultime Notizie